La valenza economica della Reciprocità

di Rosanna Del Noce

Il rapporto di Gartner  intitolato “Top Industries Predict 2012”, conferma la necessità di prestare un’accurata attenzione all’influenza dei Social Network nel determinare l’apprezzamento di prodotti ed aziende. Un interessante articolo pubblicato recentemente su Il Sole 24 Ore rivela che i dati emersi possono sollecitare, in particolare, un cambiamento di rotta di banche ed assicurazioni verso l’ambiente social.
Le compagnie assicurative stanno già compiendo un primo passo avanti con l’apertura di pagine su Google+, Facebook e Linkedin. L’intenzione è quella di presidiare network e canali per promuovere la loro presenza online. Anche le banche si stanno muovendo verso il social banking. Nel 2011 si è infatti registrato un aumento del 47%, rispetto all’anno precedente, del tempo che gli italiani trascorrono sui siti web degli istituti di credito.
Il crescente numero di transazioni online, e  le attività virali che emergono spontaneamente all’interno dei gruppi in Rete, ha infatti spinto numerose banche ad aprire pagine aziendali sulle piattaforme di social networking.  Alcuni istituti bancari, intuendo le coordinate che caratterizzano l’aspetto social della presenza in Rete, hanno anche pubblicato le foto delle famiglie dei loro impiegati su Flickr: tali immagini vengono scelte e rese pubbliche con l’auspicio sia di trasmettere un senso di armonia ma anche per evidenziare la volontà di dedicare una precisa attenzione ai valori della famiglia.
Mostrare immagini che ritraggono visi e momenti di quotidianità è una scelta che aiuta sicuramente a ridurre le distanze che ci separano da coloro che sono interessati a dare un volto “umano” all’azienda.  Quest’approccio indica l’interesse a soddisfare le esigenze che contraddistinguono la nuova sensibilità dei consumatori, specie quando questi ultimi devono investire il loro denaro in prodotti bancari e assicurativi.
Tali iniziative riducono l’ansia e il pregiudizio che sperimentiamo quando ancora non conosciamo chi davvero lavora dietro una proposta di investimento o una semplice offerta di consulenza finanziaria. Con queste strategie raggiungeremo probabilmente il risultato di attivare un primo contatto con i nostri interlocutori, ma non avremo dato ancora vita a quella dimensione in cui gli utenti possono interagire con le imprese che dimostrano di comprendere le potenzialità della presenza in Rete. In una recente intervista dichiaro infatti che il valore della Reciprocità sta acquisendo una forte valenza economica. Spiego come per troppo tempo abbiamo pensato che la relazione con i consumatori potesse essere alimentata da questionari con i quali tracciare le loro tendenze di acquisto ed eventi commerciali in cui sfoggiare effetti speciali e lussuosi catering. Tra noi e loro abbiamo così costruito transenne di distacco ed adulazione. Oggi invece siamo noi, aziende e professionisti, che dovremmo promuovere la qualità di interazioni ed ambienti che consentono ai nostri interlocutori di porre domande, attivare confronti e sapere cosa davvero ci distingue. In sintesi, dobbiamo agevolare il passaggio dal pregiudizio alla prospettiva. Questa scelta presuppone l’abbandono di una rigida adesione ai copioni aziendali e la disponibilità a permettere agli altri di sceglierci per ciò che davvero siamo e non solo per ciò che vogliamo vendere, per le nostre umane imperfezioni e i distintivi punti di forza. Oggi le persone non sono più interessate esclusivamente a comprare prodotti di tendenza o a fare affari con professionisti esperti, vogliono spazi di incontro nei quali sperimentare i benefici della reciprocità e dove poter partecipare, insieme alle aziende, all’evoluzione economica e sociale.

É ora di riportare alle aziende la qualità di una presenza in Rete capace di dare voce e continuità al rapporto con clienti e consumatori.

Per maggiori informazioni consulta le pagine dedicate ai progetti  La presenza dell’azienda in ambienti 2.0 e “The Collaborative Network©”

Contattaci   tobenetwork@live.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: